Uscendo dall'Ufficio del Turismo, la chiesa di Notre-Dame si trova sulla sinistra. Costeggiate il muro a destra e passate tra la chiesa e il negozio di abbigliamento. Seguite l'indicazione e arriverete a Place Notre-Dame pronti a scoprire la città.

La visita della città, che dura circa 30 minuti a piedi, può essere combinata con le visite ai quartieri di Saint-Marcel e Saint-Mayeul!

Epilogo
1/6

Piazza Notre-Dame

Piazza Notre-Dame

Le autorità cittadine, che spesso si scontravano con l'abate, cercarono di insediare in questa piazza il loro primo municipio. La casa dei draghi al n. 8 è oggetto di uno studio archeologico.

Chiesa di Notre-Dame

Monumento del primo gotico, presenta una serie di curiosità, tra cui, a destra dell'ingresso principale, una rappresentazione di Anne-Marie Javouhey, fondatrice della congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cluny e protagonista dell'abolizione della schiavitù nella Guyana francese. Quando ci si avvicina al coro e si alza lo sguardo, si vedono dei volti. Ma quale è Pidou-Berlu?

Lo sapevate? Il Pidou-Berlu è una scultura che rappresenta una testa a tre facce sotto un'unica corona. Si trova a sud dell'arco trionfale della chiesa. Il suo nome deriva da pider (guardare) e berlu (stordito).

Scoprire il avventure di Pidou-Berlu attraverso il gioco per famiglie offerto dall'Ufficio del Turismo.

Vista sulla città abbaziale

Da qui, ammirate la vista dei 3 campanili: la Tour des Fromages, la chiesa di Notre-Dame e il campanile dell'acqua santa dell'Abbazia.

Rue Joséphine Desbois

Questa strada vanta una delle più belle collezioni di case medievali risalenti al XII-XIV secolo. La casa romanica al 6ter è stata recentemente restaurata con il suo cleristorio (insieme di finestre al primo piano). Era stata smontata, venduta e rimontata in una casa della regione parigina ed è stata modellata nel 2007. Grazie alle tracce archeologiche lasciate nei muri, è stato possibile riposizionare con precisione la modanatura sulla facciata.

La Maison des Vendanges

All'angolo della strada, la Maison des Vendanges si è rifatta il look. Sulla facciata moderna, il maestoso cleristorio è stato reso in trompe l'oeil. Un tempo si trovava all'angolo di due strade. Avete visto l'originale nel museo. Osservate il vendemmiatore che lavora all'estrema sinistra del grande fregio!

Rue du Merle

In questa strada ci sono quattro case che meritano un'attenzione particolare:

  • il n. 9, magnificamente restaurato,
  • n°11 in attesa di restauro,
  • Al n. 18, dove si trovava il "ciabattino", un pilastro di un cleristorio. Simboleggia l'attività di una casa romanica, con il ciabattino che lavora sotto il grande arco al piano terra e gli abitanti della casa che si mostrano al cleristorio al piano superiore, come era consuetudine,
  • Il n. 20, i cui segreti sono svelati sulla targa poco più in alto a sinistra, vicino a una vecchia fontana.

Una volta terminato, si può proseguire direttamente con la visita del quartiere di Saint-Mayeul attraverso rue de la République, oppure percorrere rue Mercière fino all'Ufficio del Turismo.

Ce contenu vous a été utile?

Registrarsi

Condividi il contenuto